Questo sito utilizza cookie per fini operativi e statistici, come descritto nella nostra Informativa sui cookie e su tecnologie analoghe. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze, visitare la nosta pagina sull uso dei cookie. Chiudendo questo banner, restando su questa pagina, o cliccando su qualsiasi elemento si acconsente al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di più Cookie policy

rivista della regolazione dei mercati

PUBBLICARE SU RRM

1. Proposta di pubblicazione La proposta di pubblicazione di un contributo alla Rivista è trasmessa al Comitato di direzione da uno dei suoi membri ovvero direttamente dall’autore all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  Il Comitato di direzione effettua una prima valutazione editoriale, in ordine alla generale adeguatezza tematica del contributo proposto rispetto all’impostazione e ai temi trattati nella Rivista.

2. Oggetto della procedura di referaggio Sono soggetti a valutazione preventiva secondo la procedura indicata di seguito (procedura di referaggio anonimo) tutti i contributi trasmessi per la pubblicazione nella Sezione Saggi della Rivista. I contributi destinati alle Sezioni Commenti e Recensioni sono valutati unicamente dal Comitato di direzione.

3. Formazione dell’elenco dei Referees Il Comitato di direzione approva un elenco di referees, esterni al Comitato stesso, composto da studiosi italiani e stranieri particolarmente qualificati nel settore dello studio della regolazione, la cui inclusione nell’elenco può essere proposta da ciascun componente del Comitato. L’elenco dei referees è custodito e aggiornato dai Direttori.

4. Scelta dei Referees e trasmissione della proposta di pubblicazione I componenti designati del Comitato di direzione trasmettono ciascun contributo soggetto a procedura di referaggio a due referees, che vengono scelti nell’elenco di cui al punto 3, tenendo conto delle specifiche competenze degli stessi referees. Il lavoro è trasmesso a ciascun referee senza alcuna indicazione del nome dell’autore e previa verifica che tale nome non sia individuabile nel testo dell’articolo. Allo stesso tempo i componenti designati del Comitato di direzione hanno l’obbligo di mantenere riservata l’identità dei referees in tutte le fasi della procedura di valutazione preventiva e anche successivamente alla pubblicazione del lavoro.

5. Giudizio dei Referees Ciascun referee dispone, di regola, di venti giorni di tempo per esaminare il contributo trasmessogli e compilare un’apposita scheda contenente la sua valutazione motivata del lavoro. La valutazione si conclude con un’indicazione di meritevolezza o non meritevolezza di pubblicazione. Nel caso in cui la scheda del referee contenga una valutazione di meritevolezza, il referee può evidenziare la necessità di specifici interventi sul lavoro al fine del suo miglioramento. Nel caso in cui la scheda del referee contenga una valutazione di non meritevolezza, il referee può formulare specifiche indicazioni all’autore affinché questo possa pervenire alla predisposizione di una versione accettabile del proprio lavoro. I componenti designati del Comitato di direzione trasmettono immediatamente all’autore, in forma anonima, le schede di valutazione corredate delle indicazioni dei referees. L’autore può esporre le ragioni per cui ritiene non corrette le indicazioni del referee, chiedendo al Comitato di Direzione di riconsiderare il giudizio di non meritevolezza o gli specifici interventi richiesti. Il Comitato di Direzione decide collegialmente, chiedendo a uno dei suoi membri di svolgere le funzioni di relatore in vista della decisione finale.

Codice etico

Elenco dei Referees 2014-2016

logogiappiPULSANTE FOOTER RIVISTA NEWSPULSANTE FOOTER RIVISTA EVENTIPULSANTE FOOTER RIVISTA iscrivitiallaNEWSLETTER
linea

Rivista della regolazione dei mercati - Rivista semestrale - ISSN:2284-2934 | Rivista registrata presso il Tribunale di Torino aut. N°31/2013 - Iscrizione al R.O.C. n. 25223 

logo upo La Rivista è pubblicata con il contributo dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale
Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche Economiche e Sociali.
 
Cookie policy | Privacy policy